GRAVIDANZA,  TUTTI GLI ARTICOLI DEL BLOG

20 COSE CHE NESSUNO TI DICE SUL CORPO IN GRAVIDANZA

Quegli adorabili sintomi come l’affaticamento, la nausea, il dolore alla schiena e alle articolazioni, il bisogno di fare pipì costante (specie la notte!), la fame di un ciclope e l’eccessiva emotività (…nel primo trimstre ho pianto perchè non mi pareva vero che la macedonia di kiwi e clementine fosse così buona, e mi chiedevo quante me ne fossi perse a causa della mia ignoranza!), sono tutti segnali previsti quando si tratta di gravidanza, quindi nessuno viene mai troppo sorpreso da loro.


Però siccome io sono stronza anche con il pancione, voglio dirti che ci sono tante (tante) altre deliziose problematiche che possono seguire un test di gravidanza positivo e di cui le persone non parlano… e nemmeno i film ti mostrano.

Qui ci sono solo 20 degli effetti collaterali e degli altri sintomi meno conosciuti della gravidanza, così che tu ti senta un po’ meno aliena se sei in dolce attesa e ti stia chiedendo se solo tu sei sfigata… oppure per spaventare a morte un’adolescente che non volesse parlare di anticoncezionali! Falle leggere questo.

Se sei in dolce attesa e li hai tutti, l’unica cosa che mi viene da dirti è “Mi dispiace” e ti auguro solo che il karma ti ricompensi lungo la strada!
O forse non ne hai nessuno, e allora quello che ti dico è un bel “brutta stronza, che fortuna” perchè siedi al tavolo delle elette che è attualmente presieduto da Gisele Bundchen.

ECCOCI QUI, CON ALCUNI GIOIOSI SINTOMI A CUI RINUNCERESTI VOLENTIERI:

  1. Le tette doloranti.

Uno dei primi sintomi della gravidanza che molte donne incontrano è sentire male alle tette.
In sostanza il tuo corpo invia un segnale d’allarme al piano di sopra dicendo:


“La cicogna è atterrata. Ripeto: la cicogna è atterrata.”


Così un seno si rivolge all’altro, con tutto il patriottismo di cui è capace:

“Questo è ciò per cui ci siamo allenati, amico! Non rilassarti. Non reggere nessuna matita che ti venga infilata sotto. Svetta! È il momento dello spettacolo!”.


A quel punto invertono l’interruttore e iniziano a prepararsi per la produzione di latte.
Flusso sanguigno extra, daje de grassi (ma ciao favoloso tettume!) e una bella dose di ormoni, faranno tutti un gran lavoro di squadra sulle tue tette, soprattutto nelle prime settimane.
Questo però le rende anche particolarmente sensibili e a volte doloranti.

    2. Capezzoli più grandi e scuri.

Oh sì, gli uomini di tutto il mondo che leggessero questo esclamerebbero, “figata!” per questa spumeggiante caratteristica.
Anche qui: i tuoi seni sono entusiasti appena sentono parlare di bambini in arrivo, quindi vogliono essere sicuri che tutto sia pronto per il debutto -sono come due nonne euforiche!- così ecco che innescano i capezzoli.
Le tue areole tendono a diventare più scure, più grandi e sollevano delle piccole protuberanze che servono a lubrificare l’area quando stai allattando.

E’ del tutto normale, quindi non ti preoccupare troppo e cerca di limitare il loro exploit con qualche reggiseno imbottito ed evitando di passeggiare in maglietta bianca aderente, se non vuoi causare tamponamenti.

3. Saliva in più. Chissà poi perchè.


E’ un fattore che sembra interessare un bel po’ di donne durante la gravidanza ma nessuno, esattamente, pare sappia perché.
Gli ormoni sembrano, anche qui, esserne la causa… perché è la ragione della maggior parte delle magagne durante la gravidanza.
Anche la nausea pare essere un motivo plausibile, o il reflusso ed i bruciori.
Non influenza la gravidanza in alcun modo, quindi non preoccuparti perché è perfettamente normale.

4. Potresti essere stitica.


Questa famosa iniezione extra di progesterone è molto importante perché rilassa i muscoli dell’utero in modo da non avere contrazioni precoci (solo per citare uno tra i suoi più importanti compiti).
Il rovescio della medaglia è che sono tanti i muscoli interessati, compresi quelli intestinali: ed ecco la costipazione.

“Ma come, i muscoli rilassati non mi dovrebbero provocare la diarrea?” .

Dici, tu, oh mio angelo ingenuo! Amica mia. Eccomi qui. Te lo spiego io.
Con termini scientifici che ti renderanno tutto chiaro e semplice.
Il tuo tratto intestinale si dà un gran da fare per spostare le cose, quindi una volta che diventa pigro, la merda smette di muoversi. Letteralmente.

La merda smette di muoversi.

Muoversi di più, bere acqua, mangiare piccoli pasti e aumentare l’assunzione di fibre sembra essere la linea d’azione suggerita.
Fallo in ogni caso perché è praticamente il rimedio suggerito per ogni singolo inconveniente in gravidanza.

Non usare lassativi (o almeno non senza che te l’abbia detto il medico).

Questo argomento introduce anche il prossimo meraviglioso problema…

5. Le emorroidi. Congratulazioni!

Non è che il corpo se la stia prendendo col tuo culo, ma le emorroidi sono proprio lì: vene dentro e intorno al retto che si gonfiano e possono colpire fino al 50% delle donne in gravidanza.
Che culo! E’ il caso di dirlo.

Il tuo utero in crescita e l’aumento del flusso sanguigno sono di solito i colpevoli, ma anche la costipazione e poi il parto possono esserne la causa.
Possono variare da un leggero prurito fino a qualcosa di decisamente più doloroso, ma per fortuna si risolvono solitamente dopo la gravidanza.

E indovina cosa ti può aiutare? Bere molta acqua e aumentare l’assunzione di fibre. Rivelazione.

6. Potresti essere congestionata.


Alcune donne soffrono di congestione nasale durante la gravidanza. L’estrogeno fa gonfiare le mucose del naso, con tutto il resto, quindi può causare congestione e persino epistassi.
Che cosa carina. Non c’è niente di meglio di una donna incinta che cammina per strada come fosse appena uscita da un incontro di arti marziali miste.
Ah, devo anche aggiungere che questo potrebbe anche farti russare. Ti mancava questa eh?

“Oh, Dio, è una modella di Victoria Secret quella che dorme accanto a me o la mia donna incinta?”


È senza dubbio quello che il tuo amato si chiede ogni notte… se è intelligente.

7. I bruciori di stomaco.


Hai presente quel terribile ormone, il progesterone, quello che rilassa il tuo utero? Bene, sta rilassando anche un muscolo chiamato sfintere esofageo inferiore. Questo può far sì che l’acidità del tuo stomaco risalga nell’esofago.

Che si tratti di indigestione acida, riflusso acido o bruciore di stomaco, la sensazione è di fare gargarismi con l’acido della batteria.
Per fortuna questa valvola torna a tenere a bada l’eruzione vulcanica una volta che avremo partorito.

8. I crampi alle gambe.


“Porcadiquellaputtanaaaa, ahiaaaa! Un crampo!”. È qualcosa che ti potrebbe scappare spesso quando sei incinta. Non sentirti in colpa, soprattutto se il crampo arriva quando eri appena riuscita ad addormentarti dopo che il bruciore di stomaco si sarà calmato e il naso liberato.
Nessuno sa cosa li causa. Può essere per i vasi sanguigni compressi, o semplicemente per la pressione esercitata sulle gambe dal maggior peso.
Che sia per un motivo o per l’altro, sono dolorosi e ti strappano dal tuo sonno glorioso.
Il trucco più veloce per alleviare un crampo è quello di flettere il piede verso l’alto e raddrizzare la gamba, come se volessi toccare il tuo stinco con l’alluce.

9. La sindrome delle gambe senza riposo.

Questa sindrome non è pericolosa o un segno che qualcosa non va, ma può essere fastidiosa e disturbare il sonno. Si sente il continuo impulso di muovere le gambe.
Nessuno sa veramente cosa la causi, ma è molto comune durante la gravidanza e tende a verificarsi di notte interessando la parte inferiore delle gambe, tra il ginocchio e la caviglia, ma può verificarsi anche nei piedi e nelle braccia.
Stretching, bagni caldi, agopuntura e massaggi sembrano essere i rimedi suggeriti per il ballo di san Vito, ma parlane al tuo medico in quanto potrebbe voler controllare i tuoi livelli di ferro.

Alcune donne tengono un diario alimentare per vedere se qualcosa che mangiano (…nel corso della giornata! Non mangiare di notte che Gesù ti vede!) sta facendo scattare le gambe di notte.
Suppongo che potresti considerare il tip tap o la danza irlandese, come nuove attivi.

Per la cronaca, visto che nessuno (PURTROPPO!) l’ha consigliato a me, quando ho iniziato a costruire fortini nel letto, con cuscini e coperte, e mi è toccato scoprirlo da sola, io invece voglio condividere con te la miglior spesa che io abbia fatto in tutta questa mia gravidanza. Ho dimenticato il mal di schiena ed ai fianchi. Fatti questo regalo:

10. Potresti sudare.

“Surriscalda i motori, abbiamo un bambino da fare, su, al lavoro!”.

È ciò che il tuo corpo sta dicendo al metabolismo e agli ormoni, prendendo a calci il flusso sanguigno, facendoti sudare come un ladro in chiesa.

Lo shaning, lo sbrilluccichio, della gravidanza è spesso causato da questo aumento di velocità del tuo lavoro interno.

11. Potrebbe scoppiarti l’acne.

Orrore, orrore, orrore! I brufoli!

Questo può succedere perché gli ormoni stimolano le ghiandole sebacee, che, a loro volta, possono quindi causare brufoli.
La parte migliore, tesoro mio?! Non è possibile utilizzare praticamente nessuno dei prodotti che normalmente useresti fuori dalla gravidanza. Per fortuna, le aziende stanno iniziando a colmare questa lacuna e stanno creando trattamenti per l’acne sicuri per la gravidanza in modo da non dover andare in giro come un’adolescente piena di piccoli problemi di cuore.

12. I piedi gonfi.

Le tue scarpe stanno per scoppiare? Ti sono venuti i piedi di Fred Flinstone (come li ho io alla sera)?
Anche tu? Per prima cosa, rilassati: facendolo si rilassano anche i legamenti del tuo corpo – inclusi i piedi – e la circolazione ne trae giovamento.


Il tuo corpo trattiene molto i liquidi durante la gravidanza e, per semplificarlo, quei liquidi tendono a depositarsi sul fondo del corpo (cioè i tuoi piedi) facendoli gonfiare. Aggiungici un mucchio di peso per il bambino e potrai sfoggiare due pani pugliesi che ti escono dalle ballerine.

Qualcuno dice che potrebbero non ritornare alla loro forma originale dopo la nascita del bambino.
Ok, si. Ci sono un altro paio di cosette che potrebbero non tornare alla loro forma originale dopo la nascita del bambino, ma ora stiamo parlando di piedi… Io sono convinta che tutto tornerà normale. Tutto, tutto.

(Se vedi che i tuoi piedi, le mani e il viso si gonfiano improvvisamente, vai dal medico perché può essere un segnale di preeclampsia.)

13. Potresti bagnarti i pantaloni.

È risaputo che le donne devono fare pipì molto spesso durante la gravidanza. Ciò che non sempre hanno il coraggio di dire è che il controllo sulla pipì può essere un po’ … ehm… compromesso.

La tua vescica si trova proprio sotto il tuo utero così come il tuo bambino cresce, viene sempre più messa sotto pressione. La zampogna, di solito, perde per una pressione addominale, come starnuti, tosse o esercizio fisico. Motivo numero 4.357 per non fare squat, suppongo.

Questo è uno dei rari casi in cui “bere molta acqua” non è raccomandata come rimedio.

14. Le tue gengive possono sanguinare.

Il progesterone è di nuovo il colpevole. Le gengive sanguinanti sono un effetto collaterale abbastanza comune della gravidanza e non devono essere motivo di preoccupazione.

Si raccomanda di evitare i dolci (AHAHAHAHAHAHAHAHAH!), di andare dal dentista mentre sei incinta (diglielo naturalmente che sei incinta, se non sei ancora una piccola botte di rovere!) e di sciacquarti la bocca con acqua e collutorio dopo che hai vomitato, se soffri di nausee mattutine.

Ma grazie! Non avrei mai pensato di liberarmi dalla bocca del sapore di vomito!
Mi chiedo se ci sia qualche raccomandazione per quando dovessi ritrovarmi un rifiuto caldo, caldo, di un bel San Bernardo, sul marciapiede? Lo pesto? Lo evito? Cosa deve fare una donna incinta?

15. Potresti soffrire di prurito.

Lo stiramento della pelle e gli estrogeni sono spesso la causa del prurito della pelle ed è una cosa molto comune durante la gravidanza.
Sembra che il modo migliore per curarlo sia lo stesso trattamento consigliato per la pelle dell’inverno: abbassare la temperatura della doccia, idratare e cercare di non usare saponi aggressivi, ecc.


Io uso questo olio di mandorle sulla pelle bagnata e mi trovo molto bene: zero smagliature.

16. Potresti sviluppare un olfatto da segugio.

Puoi sentire l’odore del pesce? Dentro al frigo? Al frigo in casa del vicino?

Un senso dell’olfatto accresciuto è un affascinante sintomo di gravidanza che molti pensano sia molto simpatico, fino a che non lo provi seduta accanto ad un collega che profuma di “eau de repulsion“.

È causato dagli estrogeni e può davvero scatenare il vomito, esacerbando la nausea mattutina.

I suggerimenti spaziano dal masticare chewing gum all’evitare odori forti.
(Ancora una volta, spero che non sia stato speso denaro per uno studio per vedere se “evitare odori forti ha attenuato un accresciuto sistema olfattivo”.)

17. Gas.

Ehm, ricorda quello che ti ho detto del progesterone e che rilassando rallenta tutto? Mmmm, si.

Bene, questo include i muscoli gastrointestinali, che rallentano la digestione, formando gas.
Gas che potrebbe competere con quello presente in un dormitorio pieno di liceali che consumano birra e cavoli (espellendoli non solo in forma di rutto).
E’ un gas che potrebbe bruciare i peli del naso e uccidere canarini se sotto forma di scoreggia. Per intenderci.

18. La pigmentazione della pelle può cambiare.

Gli ormoni attivano le cellule della melanina rendendo più scure le lentiggini, le areole e quella linea che scorre lungo la pancia detta linea nigra. Può anche diventare più accentuato e causare delle macchie sulla pelle chiamate cloasma.

Questa iperpigmentazione tende ad essere più evidente nelle donne con carnagioni più scure ma, generalmente, svanisce dopo il parto.

19. Diverse perdite vaginali.

Credo che gli scienziati abbiano lavorato a lungo, e duramente, per inventare il nome più disgustoso per le secrezioni vaginali bianche che spesso accompagnano la gravidanza, e penso che ci siano riusciti con il termine leucorrea“.

È una combinazione dei termini latini “luce” e “flusso”, ma suona come il rumore che un gatto fa prima di vomitare.

Non ti devi preoccupare.
Stai lontana da detergenti aggressivi e un uso smodato di salviette vaginali perché possono alterare l’ equilibrio del PH.
La maggior parte dei suggerimenti comprendono “pulito” e “asciutto” con un salvaslip: è la migliore linea di difesa.


Mi piace pensare, comunque, che ormai tutti abbiamo capito che la nostra dignità di donna sia giunta al termine.

20. Le smagliature e le escrescenze.

Ahimè, smagliature e deliziose piccole escrescenze della pelle spuntano non solo in aree prevedibili come pancia e fianchi, ma anche altre come ascelle, collo e sotto le tette. È il tuo corpo che è impazzito con la notizia di un bambino in arrivo che produce pelle in più a caso.


Grazie Body, sei come una vecchia zia pazza che continua a spolverare perchè non si sa mai chi arriva.

Non ti senti meravigliosa adesso?

Ascolta me: i corpi umani sono schifosi – chiedi al vecchio che si pulisce le orecchie con l’unghia del mignolo tuttofare – ma raramente producono qualcosa di così perfetto e bello come un bambino.


E questa è la parte più importante di tutte, amica mia: ne vale la pena.

Dopotutto, anche questo passerà (come il gas).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *