CRESCITA PERSONALE,  FAMIGLIA,  GRAVIDANZA,  SALUTE E BENESSERE,  TUTTI GLI ARTICOLI DEL BLOG

5 MODI PER GESTIRE LO STRESS DA LAVORO DURANTE LA GRAVIDANZA

Sempre più donne decidono di (oppure devono) continuare a lavorare, fino all’ultimo giorno della gravidanza. Questo, dobbiamo dirlo, è una grazia, perchè significa che la salute lo permette e che tutto va bene, ma dall’altro lato, non significa che non dobbiamo prenderci particolarmente cura di noi stesse, in questo magico momento della nostra vita.

Ecco quindi 5 modi per gestire lo stress del lavoro durante la gravidanza

  1. Calcola il tuo programma
    Parlando sinceramente, una donna incinta dovrebbe avere lo spazio per capire quanto vuole/può fare. Pertanto, anche nel caso in cui tu debba per forza lavorare, ti consiglio una pianificazione e una serie di attività che non ti sovraccarichino. Le nottate e gli straordinari possono pagarti un po’ di più, certo, ma in realtà, in questo momento non ne vale la pena. Più probabile, semmai, è che tu non ottenga la quantità di sonno richiesta dal tuo corpo. E questo si traduce in debolezza, inconcludenza, stress e quindi, anche, in maggiori spese.

  2. Prenditi delle pause
    Ora non so dicendo di usare la gravidanza come una scusa per rallentare eccessivamente o non fare (sempre che non ci siano problemi di salute, ovviamente).
    Però, devi tenere a mente che il tuo corpo sostiene e cresce un’intera altra vita all’interno di sè. Se ti stai impegnando in un lavoro oltre a quello che sta facendo il tuo corpo, la stanchezza e lo sfinimento faranno parte della tua vita.
    Per ridurre al minimo gli effetti dell’affaticamento (che credimi ti faranno solo male a lungo andare), assicurati di fare pause frequenti , anche se hai voglia di continuare ad andare avanti.
    Quando ti senti stanca, sentiti libera di sederti e rilassarti per qualche minuto.
    Questo aumenterà la produttività sul posto di lavoro, anche in questa fase bellissima, ma faticosa, della nostra vita, dal momento che farai un refresh spesso.

  3. Chiedi aiuto
    Puoi essere stata la persona più attiva del tuo ufficio prima di aver concepito. Questo non significa che devi mantenere lo stesso livello di movimento ora.
    Ad esempio, non ti devi far prendere dall’affanno ogni volta che qualcuno ti convoca. Puoi chiedere gentilmente al tuo collega di consegnare, al posto tuo, un documento nell’altro ufficio, se non è necessario che tu lo faccia personalmente.
    In ogni caso, non temere di mostrare che a volte hai bisogno di aiuto. Alcune donne commettono l’errore di crearsi una maschera coraggiose e inarrestabile, qualunque cosa accada.
    La vera forza sta nel sapere cosa è davvero importante e prendere le giuste decisioni. In questo caso, la decisione giusta è prendersi cura di te stessa e di tuo figlio.

  4. Seguire una routine
    Quando sei incinta devi prepararti per eventi inaspettati.
    Perciò, se ti viene data una settimana per terminare un compito, fallo subito. Metti da parte il tempo per il lavoro e anticipa il tempo per completare ogni compito. In questo modo, puoi stare al passo con le cose da fare, se non addirittura anticiparle, e non stressarti .
    Avere una routine già impostata ti renderebbe anche in grado di lavorare con il pilota automatico.
    Per esempio puoi provare a preparare i pasti in anticipo in modo che non sia un problema comporre una sana colazione ogni mattina (ad esempio io durante tutta la gravidanza, sto impazzendo per la frutta e le centrifughe, smoothies, frullati, ecc…: quando faccio scorta di frutta e verdura, le preparo già a pezzetti e mescolate in bicchieri di plastica che congelo. Al mattino mi basta mi basta un po’ di acqua o latte tiepidi ed un frullatore: questione di due minuti!).
    Questo sarebbe un bene per te sia fisicamente, perchè non ti stressi, sia mentalmente dato che è un elemento cancellato dalla tua lista delle cose da fare, ogni giorno.

  5. No all’overthinking
    Quando si è incinta, può essere molto facile pensare troppo a ogni piccola cosa. E anche i tuoi ormoni, che viaggiano dappertutto,non ti aiutano: quindi è normale essere un po’ (tanto) emozionate a volte. Tuttavia, sentirsi in questo modo, non aiuta certo a diminuire lo stress nel lavoro.
    La chiave qui è mantenere una mentalità altamente professionale, direi chirurgica.
    Se pensi che il tuo collega sia scortese con te, sorvolaci sopra. Se le cose sfuggono di mano o c’è qualche intoppo, segnala il fatto e poi continua il tuo lavoro.
    Hai troppa carne sul fuoco per essere disturbata da cose sciocche e meschine come pettegolezzi, dispetti o maldicenze.
    Le donne sono estremamente forti , e ancor più durante la gravidanza. Tuttavia, lo stress da lavoro è un affare molto serio, specialmente quando porti un altro essere umano dentro di te.
    Ci sono enormi cambiamenti ormonali, fisici e mentali in corso. Pertanto, è perfettamente plausibile cedere più facilmente in questo momento, di quanto non avverrebbe in altri momenti


Lo stress può avere un effetto imponente sul corpo, e non si può negare che una donna in attesa sia particolarmente vulnerabile.
Quindi segui i miei suggerimenti per tirar fuori la vera superdonna che sei, senza perdere la serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *